News

3 mag 2016

La seconda meravigliosa vita di Max

Questa è la storia a lieto fine di Max, uno dei tanti randagi che ha dovuto affrontare le numerose sfide della vita.
Accolto dall’associazione Aronne di Agrigento, a soli sei mesi, ha lottato e sconfitto la leishmaniosi. Potremmo pensare che già questo sia il tanto amato lieto fine, ma non è così. Infatti, Max è scappato dal rifugio e purtroppo dopo giorni di ricerche, è stato ritrovato investito e con la spina dorsale rotta. Max però non si è fatto scoraggiare e grazie al suo carrellino e alla sua nuova fantastica famiglia della provincia di Bergamo, ha ritrovato la gioia di una nuova vita.

Leggi l’articolo completo dell’Eco di Bergamo.

Leave a Reply